Commodities: The Last Week! 2 Maggio 2015

Asti, 2 maggio 2015

Il comparto grains vede ancora le quotazioni sottoposte a fortissima pressione a seguito dei dati in arrivo a mercato, che parlano di una concreta possibilità di un aumento del ritmo delle semine del Corn che potrebbe arrivare al 50% nella settimana dell’otto maggio e con le rilevazioni riguardanti il Frumento che evidenziano un persistere delle precipitazioni che potrebbe giocare a favore dei raccolti.

Corn: previsioni sul raccolto

A proposito di Frumento e precipitazioni è necessario (per correttezza nei confronti dei lettori) specificare che a questo punto sarà indispensabile discernere e valutare con attenzione le ripercussioni effettive dei fenomeni meteorologici in corso in quanto un eccesso di piogge potrebbe portare a conseguenze negative per le coltivazioni in quanto le stesse risulterebbero maggiormente esposte ad infezioni parassitarie e fungine che annullerebbero gli effetti benefici delle recenti precipitazioni.

Frumento: il rating USA non migliora

A mio avviso stiamo assistendo ad un azione speculativa sui prodotti con, in testa a tutti, il Corn che è oggetto di vendite a causa della recente epidemia di influenza aviaria che potrebbe avere contraccolpi nel settore dell’alimentazione animale a seguito della morte di un elevato numero di volatili negli allevamenti.

Allo stato attuale sono solamente due gli stati interessati in modo pesante dall’infezione, ossia il Wisconsin e l’Iowa.

Mais e Soia: allarme aviaria in corso

Leggi qui l’articolo completo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...