The Weekly Gold! 12 Ottobre 2014

Asti, 12 ottobre 2014

Nuova edizione della videorubrica in collaborazione con Trend Online dedicata al metallo giallo pubblicata sul portale con il nome de “Il Barometro dell’ Oro“.

Panorama Generale

Sales1_728x90

L’ ottava appena trascorsa è stata caratterizzata da un recupero delle quotazioni del metallo giallo dovuta ad un mix di fattori tra cui annoveriamo il raggiungimento di particolari livelli tecnici (argomento che approfondiremo nel video dedicato all’ analisi grafica) e la lettura delle minutes della Fed relative all’ ultimo meeting del 16 e 17 settembre.

Nelle minutes viene fornito un quadro dell’ economia a stelle e strisce che presenta rischi di rallentamento in termini di crescita, un evento che sarebbe legato alla crescita economica estera in difficoltà.

Le colombe della Fed sembrano aver avuto la meglio sui falchi in termini di aumento dei tassi di interesse e, per quanto concerne questo ultimo incontro, pare che il timing relativo all’ incremento potrebbe aumentare proprio a causa della situazione globale di difficoltà.

Osservato speciale risulta essere anche il dollaro, la cui forza gioca sicuramente contro i prezzi dell’ oro.

Attualmente i sondaggi mostrano una probabilità del 28% che la Fed attui il rialzo dei tassi entro il mese di luglio 2015, un notevole calo se paragonato al 45% evidenziato nella rilevazione precedente.

Fondo Monetario Internazionale

Lo stato di difficoltà risulta evidenziato anche nel World Economic Outlook stilato dall’ FMI, il quale evidenzia una debolissima (quasi nulla) ripresa in Europa ed un possibile rallentamento negli Stati Uniti, che risultano tuttavia mantenere il loro status di locomotiva globale.

Vedono una crescita moderata anche il Giappone e la Cina, che vedrà il PIL in aumento del 7.4% nel corso del 2014 ed in rallentamento al 7.1% durante l’ anno prossimo.

Domanda fisica

La condizione della domanda di prodotto fisico riflette una certa debolezza di fondo con i due maggiori consumatori (Cina ed India) che hanno diminuito gli acquisti a seguito del rallentamento dell’ economia (Cina) ed a seguito di una severa politica fiscale sulle importazioni (India).

Attualmente assistiamo a sporadici ritorni degli acquisti dovuti a fattori tecnici (bassi livelli di prezzo stimolano sicuramente gli acquirenti) ed a fattori stagionali quali le festività ormai prossime in Cina ed India, che da sempre favoriscono un aumento della domanda, ma la situazione generale si pone in un contesto di fondamentale debolezza.

Buy and sell

Il volume degli scambi si attesta superiore del 34% rispetto alla media degli ultimi 100 giorni, ma risultano in ulteriore calo le partecipazioni in prodotti aventi il metallo giallo come sottostante (ETP) che diminuiscono del 12.8% e raggiungono un minimo quinquennale.

Dati macroeconomici

Per quanto concerne i dati macroeconomici diffusi nel corso della passata ottava, spiccano su tutti i dati relativi al mercato del lavoro che si mostrano ancora una volta migliori delle attese con le richieste di sussidi di disoccupazione che si propongono in calo 287000 unità, valore che si presenta decisamente migliore rispetto alle attese degli investitori che erano pronti ad accogliere un rialzo a 295000 unità.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...