Cereali: Report USDA Grain Stocks

Asti. 01 ottobre 2014

Grain Stocks: questo il report diffuso dal Dipartimento dell’ Agricoltura USA (USDA) nel tardo pomeriggio di ieri che ha deluso gli investitori.

Il report ha mostrato un innalzamento delle scorte di Mais che si è rivelato nettamente al di sopra delle attese degli investitori, con le scorte che si attestano a quota 1.24 miliardi di bushels, contro le attese di mercato che erano per un valore finale di 1.19 miliardi di bushels.

In rialzo anche le scorte di Frumento, che si collocano anch’ esse al di sopra delle attese di mercato con una rilevazione finale pari a 1.91 miliardi di bushels, contro un valore atteso pari a 1.88 miliardi di bushels. Il dato sul Frumento risulta particolarmente inviso agli investitori poichè indica (oltre all’ aumento di prodotto a magazzino) una diminuzione dell’ utilizzo a fini alimentari e di alimentazione del bestiame.

Passando ai Soybeans dobbiamo fare un discorso a parte, poichè il dato diffuso dall’ USDA mostra le scorte statunitensi a quota 2.50 milioni di tonnellate, valore che si colloca decisamente al di sotto delle aspettative di mercato. Il prodotto, nonostante questo dato decisamente bullish, reagisce in modo negativo, con un calo di oltre un punto percentuale a quota 913.2 USd/bu.

In questo caso pesa il fattore “raccolto attuale”, che continua a presentarsi particolarmente florido e quindi destinato a non essere rapidamente smaltito dal mercato anche alla luce dei rallentamenti nella battitura che si osservano in questi giorni a causa delle piogge.

Gli alti livelli di prodotto (presenti e previsti) negli States gravano sullo scenario complessivo nonostante il gruppo Oil World stimi un aumento dei consumi mondiali a quota 253.32 milioni di tonnellate, in rialzo del 6.5% su base annuale.

Al termine delle contrattazioni il Corn future (contratto dicembre 2014) si attestava a quota 320.6 USd/bu in ribasso di oltre l’ 1.5%; negativo anche il Wheat future (contratto dicembre 2013) che si attesta a quota 477.6 USd/bu in calo dello 0.73%; negativi anche i Soybeans (contratto novembre 2014) che terminano gli scambi a quota 913.2 USd/bu e lasciano sul parterre l’ 1.11%.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...