Commodities: The Last Week! 14 Settembre 2014

Asti, 14 settembre 2014

Nuovo appuntamento con la video rubrica di Commodities Trading, che cambia formato e diventa più snella e consultabile.

Buongiorno a tutti i lettori,

il nuovo formato che vi proponiamo consiste in una suddivisione degli argomenti, ossia l’ analisi fondamentale in forma scritta e l’ analisi grafica nella consueta forma video: iniziamo con i metalli

Metalli

L’ ottava terminata è stata caratterizzata da una nuova caduta dell’ Oro, che risulta vittima della forza del dollaro e della tonicità dei mercati azionari che offuscano la rilevanza delle tensioni geopolitiche in corso e fanno venire meno l’ appeal del metallo giallo in qualità di bene rifugio.

Il quadro economico statunitense si presenta in buona salute, con i dati macroeconomici che confermano il quadro generale.

In ribasso anche l’ Argento, che sul contratto Dicembre 2014 va a violare importanti livelli tecnici; settimana pesante anche per Palladio e Rame

Cereali

Per quanto concerne il comparto dei cereali, l’ ottava è stata caratterizzata da un ennesimo ribasso generalizzato, attribuibile ad un contesto di fondo all’ insegna della debolezza ed alla pubblicazione del WASDE Report, i cui dati finali sono stati pubblicati sul portale.

Softs

Tra le Softs spicca la debolezza dello zucchero, che termina l’ ottava in pesante ribasso a seguito dei sempre vivi timori relativi ad un surplus di scorte che parrebbe confermato; nervoso il coffee, che si mostra estremamente sensibile alle notizie che giungono a mercato, tra cui la presunta forte disponibilità di prodotto in arrivo da Colombia e Perù (vedi articolo dedicato).

In netto recupero si presenta, invece, il cotone, che recupera un channel rialzista e nega la bear flag descritta nelle passate analisi grazie ai dati diffusi nel WASDE Report che mostrano una contrazione del raccolto USA, che si attesta a quota 16.54 milioni di balle (-960000 balle, attesi -50000)

Energy

Si mostrano in sofferenza il Crude Oil WTI ed Il Natural Gas che subiscono entrambi gli effetti dei dati sulle scorte che mostrano un incremento per quanto concerne il Natural Gas ed un calo minore delle attese per quanto concerne il WTI.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...