ORO, World Gold Council: domanda e prospettive

Asti, 16 agosto 2014

Il World Gold Council ha recentemente diffuso il report sulla domanda di metallo giallo e sulle prospettive per i mesi a venire. Il report analizza l’ andamento del secondo trimestre dell’ anno corrente, leggiamo le stime dell’ istituto!

Analisi generale secondo trimestre 2014

L’ analisi del secondo trimestre 2014 mostra una domanda di prodotto pari a 964 tonnellate, in calo del 16% rispetto al secondo trimestre 2013 (1148.3 tonnellate), ma sostanzialmente in linea con la media di riferimento decennale.

Analoga debolezza si rileva nel comparto gioielli, che mostra un cedimento su base annuale mantenendo tuttavia intatto l’ uptrend in atto ormai da cinque anni; intatti gli acquisti da parte delle banche centrali, che continuano lo “shopping” a ritmo costante.

La situazione attuale

L’ istituto ritiene che i prezzi del metallo giallo siano in corso di stabilizzazione dopo il violento calo del 25% occorso nel periodo aprile – giugno 2013 che diede il via ad un notevole aumento di domanda; a ridurre la volatilità dei prezzi interviene il dollaro che si muove all’ interno di un trend laterale, fatto questo che ha allontanato i compratori contribuendo a mantenere i prezzi sotto pressione.

A sostegno delle quotazioni gioca la situazione di calo di prezzo dei mercati locali (India e Cina in testa) che conferma una sorta di domanda in sordina. Il secondo trimestre è stato inoltre caratterizzato da una permanenza dei fattori che hanno dominato il trimestre precedente, tra cui le restrizioni fiscali presenti in India.

Prospettive a lungo termine

L’ analisi del World Gold Council presenta agli investitori una domanda di metallo giallo in linea con le attese nel lungo periodo: prendendo come esempio il mercato dei gioielli si nota come la richiesta sia inferiore alla media quinquennale solamente del 2% proseguendo così il trend in essere dal 2009.

Forniture in calo

Arrivando all’ offerta di Oro, il 2014 si propone come un anno cruciale; nel secondo trimestre analizzato si è assistito ad un aumento di produzione mineraria in linea con i precedenti forecasts divulgati dal World Gold Council.

La produzione mineraria ha immesso sul mercato ulteriori 58.2 tonnellate di Oro, un tasso di crescita che, secondo l’ istituto, è destinato a diminuire nei prossimi trimestri a seguito delle difficoltà riscontrate dai produttori nell’ introduzione di ulteriori misure di riduzioni dei costi.

A livello annuale l’ attività di riciclaggio ha generato una fornitura di prodotto pari a 578.3 tonnellate, livello più basso dal 2007 ad oggi, con i consumatori ricalcitranti a vendere le loro riserve auree.

Il riciclaggio di oro nei mercati industrializzati risulta anch’ esso in contrazione, tuttavia è plausibile ipotizzare di trovarsi in prossimità di un bottom.

Mercato globale

CLICCA QUI PER LEGGERE IL REPORT COMPLETO!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...