Grains, ma cosa sta accadendo?

Asti, 30 maggio 2014

Aggiornamento della posizione tecnica dei Grains dopo la divulgazione dell’ IGC Report: il punto della situazione ed analisi tecnica video

Il panorama tecnico che si presenta ad un investitore che osserva i grafici dei grains propone un quadro tecnico in discesa pressochè costante, con le quotazioni oggetto di un violento storno che ha colpito indistintamente tutti i settori, fatta eccezione per i Soybeans, ove la debolezza si presenta in misura molto minore.

Diversi i fattori che hanno condizionato l’ andamento dei prezzi, tra i quali possiamo annoverare il Crop Progress (di cui i lettori possono trovare l’ ultima edizione in allegato a questo articolo cliccando qui) ed i vari reports che giungono dai vari enti (USDA, IGC …).

Iniziamo il nostro percorso attraverso l’ osservazione dei dati sul Crop Progress.

All’ inizio del periodo delle semine si prospettava la possibilità di semine a rilento o comunque molto ridotte a causa delle condizioni meteo che parevano avverse, o perlomeno questo era quanto si poteva leggere navigando sul web; da parte nostra avevamo messo in guardia i lettori dal sovrappesare queste indicazioni, poiché, grazie ad un mix di previsioni meteo in miglioramento e tecnologia, era ipotizzabile un rapido recupero dei ritmi standard, cosa che è poi avvenuta e che ha contribuito a portare il malumore sui mercati

Per fare un esempio osserviamo uno stralcio del report che troverete allegato

Tabella Pier

La tabella qui sopra indica il progresso delle semine riguardanti il Corn (mais) e si può osservare come il progresso si attesti all’ 88% (cerchio rosso) in rialzo del 15% rispetto al dato della settimana passata (cerchio blu), ma non solo in quanto si può osservare un perfetto allineamento dei dati rispetto alla media 2009 – 2013 (88% cerchio verde) ed addirittura un incremento rispetto alla stessa rilevazione dell’ anno passato (84% cerchio giallo).

Lo stesso discorso vale per i Soybeans, dove si rileva un progresso superiore alla media 2009 – 2013 (59% contro 56%) ed in misura minore per lo Spring Wheat, che si propone leggermente al di sotto della media quinquennale (74% contro 82%).

International Grains Council

A peggiorare il sentiment su questo comparto sono giunti anche i dati dell’ International Grains Council Report (IGC), nei quali si evince una sorta di pessimismo riguardante i dati sulle scorte, con una valutazione che mostra un incremento generalizzato di forniture a livello mondiale.

In particolare si punta il dito sul Mais, la cui produzione si presenta stabile per quanto concerne Stati Uniti e Cina, ma risulta in rialzo in Brasile, Messico, Russia ed Unione Europea.

Conclusioni

Il settore si presenta sostanzialmente depresso ed eventuali recuperi saranno da considerarsi, per il momento, solamente in ottica tecnica; per quanto concerne eventuali variazioni di tendenza osserviamo la situazione fondamentale, la quale potrà darci maggiori indicazioni per quanto concerne eventuali inversioni di rotta.

Analisi grafica

Invito ora i lettori alla visione del breve video allegato a questo articolo, rintracciabile sul canale video di Trend Online sotto il nome di Quotazione Grafico Oro ed Altre Commodities, edizione del 30 maggio 2014.

Enhanced by Zemanta
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...