Report WASDE, investitori delusi: crollano i grains

The 1680 Case I/H Combine my dad uses to harve...

The 1680 Case I/H Combine my dad uses to harvest. How many bushels of grain do you think it holds? (Photo credit: Wikipedia)

Asti, 10 marzo 2014

La diffusione del report WASDE da parte del ministero dell’ agricoltura USA non scalda i motori dei grains, che ritracciano sull’ onda delle prese di profitto.

 

ANALISI GRAFICA DISPONIBILE A QUESTO LINK

Il tanto atteso report WASDE è stato diffuso nella giornata del 10 marzo, ma gli investitori sono rimasti delusi e le prese di profitto hanno avuto la meglio, d’ altronde il settore ha messo a segno un buon recupero nelle sessioni passate e solo dati veramente eccezionali avrebbero consentito ai prezzi di accelerare a rialzo ed è così che a poche ore dal termine degli scambi Wheat, Corn e Soybeans si muovono in territorio negativo, con il frumento che cede il 2.09% a quota 640.75 USd/bu, il maische lascia sul parterre il 2.20% e la soia che si attesta a 1418.75 USd/bu cedendo il 2.68%.

I dati diffusi sono tutto sommato buoni, con il Dipartimento dell’ Agricoltura USA che taglia a sorpresa le scorte di mais nazionali di 25 milioni di bushels per un totale di 1.456 Miliardi di bushels, un dato questo che rispecchia il forte import a livello mondiale ed il conseguente aumento dell’ export da parte degli States.

Per quanto concerne i Soybeans ci troviamo anche qui di fronte ad un taglio delle scorte, un taglio di 5 milioni di bushels che porta il totale stoccato a quota 145 milioni di bushels. Anche nel caso della soia si rileva un alto tasso di export da parte degli Stati Uniti, il quale si stima in rialzo di 20 milioni di bushels per raggiungere un record di 1.53 miliardi  di bushels.

Parlando ancora di soia sappiamo che i prezzi hanno effettuato un recupero notevole e le vendite di oggi sembrano il tipico storno da “buy on rumors and sell on news”, con le quotazioni sostenute dai forti acquisti effettuati dai fondi, i quali non hanno esitato a prendere profitto dai livelli raggiunti.

Terminiamo l’ analisi di questo report con il Wheat: in questo settore la variazione più evidente riguarda le riserve globali che si presentano in aumento a 183.81 milioni di tonnellate rispetto alla stima di 183.73 milioni di tonnellate fornita nel precedente report. 

ANALISI GRAFICA DISPONIBILE A QUESTO LINK

 

Enhanced by Zemanta
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...