Ucraina: un’ ondata di acquisti si abbatte sulle commodities.

Wheat

Wheat (Photo credit: kewing)

Asti, 3 marzo 2014

Una giornata di forti rialzi sulle materie prime, con i grains che guidano questa cavalcata. Un breve riassunto di quanto avvenuto ed a seguire un’ intervista a Giancarlo Dall’ Aglio, che ci spiega la sua strategia operativa sui cereali.

L’ escalation della tensione in Ucraina spinge le commodities a rialzo con l’ oro che di colpo pare aver ritrovato il tipico appeal del bene rifugio e con i prodotti agricoli che mettono a segno un vero e proprio balzo con il Wheat in testa a tutti a quota 633.5 USd/bu (+5.19%) immediatamente seguito dal Corn che si attesta a quota 478.75 USd/bu (+3.29%) e dai Soybeans che si portano a quota 1431.25 USd/bu (+1.22%).

Fanno bene anche gli energetici con il Crude Oil WTI che si porta a 104.65 $/bbl (+2.01%) e con il Natural Gas che si attesta a 4.72 $/MMBtu (+2.50%).

Terminiamo la nostra carrellata con i metalli preziosi dove brilla il Gold a quota 1345.6 $/t oz (+1.82%) seguito dal Silver a 21.51 $/t oz (+1.27%).

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ INTERVISTA COMPLETA A GIANCARLO DALL’ AGLIO

Enhanced by Zemanta
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...