Spinelli smorza i facili entusiasmi su Oro e borse USA!!!

Asti, 20 febbraio 2014

Una nuova analisi di Davide Spinelli, che questa settimana ci da preziose indicazioni anche sulle borse USA!

I mercati, in questi ultimi giorni, stanno lanciando segnali alquanto sospetti sui rialzi marcati della scorsa settimana e di Lunedi scorso.

Questa volta l’Oro ed i metalli preziosi e le borse si sono mossi in parallelo con forza facendo esultare i rialzisti dei vari settori.

Anch’io, specie per quanto riguarda l’Oro, nella mia ultima analisi di Giovedì u.s. mi sono sbilanciato su un target di breve dell’Oro a quota 1335 circa da raggiungersi in pochi giorni.

Altro che pochi giorni… in due giorni l’obiettivo è stato testato, dopodiché il prezzo è rapidamente sceso e come vediamo dal grafico giornaliero

Fotot1GC_D_19214

a questo punto non mi stupirei di rivederlo a 1300 velocemente e a 1275/1280 che era la linea del Piave precedente e che ora dovrebbe fungere da supporto per una eventuale ripartenza verso l’alto.

Notiamo anche come il livello di Lunedi e Martedì fosse anche molto vicino al 61,8% di ritracciamento della forte discesa iniziata a fine Agosto e come tale livello sia praticamente al 78,6% di ritracciamento dell’ultima discesa iniziata a fine Ottobre.

Per chi aveva seguito il mio consiglio di aprire uno strangle 10 gg orsono, spero abbia avuto l’accortezza di chiudere lunedi la call in netto guadagno e vedere ora di sfruttare anche la Put al possibile ribasso.

Anche il Fibonacci Time’s, se ricordate, riportava una giornata tra Venerdi u.s. e Martedì come possibile fautrice di un massimo relativo di periodo, e anche questa previsione potrebbe essersi verificata nella giornata di Lunedi e Martedì con un massimo di 1335 circa, così come da me ipotizzato con largo anticipo.

Abbino per la prima volta un discorso analogo anche per le borse USA, perché nonostante il trend di fondo sia ancora spiccatamente rialzista (fino a prova contraria) il massimo di lunedi e martedì forma un triplo massimo che se non oltrepassato velocemente potrebbe riservare spiacevoli sorprese agli investitori “Toro” sui suddetti indici e, di conseguenza, anche sui mercati nostrani difficilmente si riuscirebbe ad andare da soli in controtendenza.

Qui nel grafico giornaliero del S&P500 (Futures) possiamo notare i tre massimi testati sullo stesso livello in tre date differenti

foto2ES_D_19214

e possiamo identificare quota 1780 circa come primo obiettivo di una correzione che a questo punto vedo come assai probabile.

Vi ricordo che in Novembre pubblicai un’analisi dove ritenevo che quota 1775/1780 era una resistenza fortissima e che solo mercati drogati come questi dalla presenza dei vari QE sono stati in grado di superare.

Chiaro che ora quella ex-resistenza sia diventato un forte supporto che, una volta testato, potrebbe dare nuova linfa per un’ulteriore rialzo con rottura di questo triplo massimo che, per il momento, stoppa le velleità rialziste degli investitori.

Operativamente si può pensare ad uno SHORT con StopLoss molto stretto qualche punto sopra il triplice massimo e primo obiettivo sul ritracciamento del 50% dell’ultima salita.

Per contattare l’ autore di questa analisi scrivere a diesse60@gmail.com

Enhanced by Zemanta
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...