Corn: la Cina dice no!

Asti, 29 gennaio 2014

corn

corn (Photo credit: tamburix)

Il mercato dei grains si muove in sostanziale laterale con la Cina che rifiuta un ingente carico di mais in arrivo dagli USA.

La Cina dice no! Il carico non è conforme e così  una spedizione di ben 601000 tonnellate di mais in arrivo dagli Stati Uniti viene respinta al mittente adducendo come motivazione la presenza di prodotto geneticamente modificato di tipo MIR 162.

Questo fatto preoccupa gli investitori già turbati dal possibile ampliamento delle scorte legato al fattore meteo, con le agenzie specializzate che prevedono piogge e clima fresco nel periodo maggio – luglio, evento questo che potrebbe contribuire ad ampliare le coltivazioni nella parte centrale degli States.

Nel frattempo i futures sui grains si muovono in trading range, con il Corn che si attesta a 431.25 USd/bu (-0.17%), il Wheat a quota 563.5 USd/bu (-0.44%) ed i Soybeans a quota 1284 USd/bu (-0.12%).

Quadro tecnico

Corn

La situazione sul Corn futures rispecchia un movimento laterale, con i prezzi che si attestano al di sopra delle medie mobili a 20 e 50 giorni dopo il bel recupero conseguente alla divulgazione del report WASDE. In caso di nuovi storni monitoriamo la tenuta dei recenti minimi a quota 406.2 USd/bu, con supporto intermedio la media a 50 giorni; in senso opposto eventuali allunghi pottrebbero spingere i prezzi in contatto con la media mobile a 50 giorni transitante oggi a quota 441.6 USd/bu.

Corn 29 gennaio

Wheat

Anche sul Wheat l’ ondata di vendite che ha investito il settore dei grains pare aver ceduto il passo ad una situazione di calma, tuttavia le indicazioni grafiche non sono delle più rassicuranti poiché potremmo essere in presenza di una nuova bear flag (come accennato nelle precedenti analisi) ed in ultima istanza vi è la presenza di un piccolo triangolo che se infranto a ribasso avrebbe il target fisiologico a ridosso dell’ obiettivo della flag indicata in precedenza (545 USd/bu); massima cautela quindi nell’ acquisire posizioni su questo prodotto.

Wheat 29 gennaio

Soybeans

La pressione ribassista evidenziatasi nelle passate sessioni si è per ora arrestata in corrispondenza della trendline rialzista viola, che sta fungendo da supporto ai prezzi dei Soybeans. In caso di definitiva violazione di tale livello primo supporto a quota 1275.4 USd/bu e successivamente a 1251.4 USd/bu; in senso opposto resistenze a 1299.6 USd/bu e 1329.4 USd/bu.

Soybeans 29 gennaio

I grafici presentati sono relativi al contratto in scadenza marzo 2014.

Le analisi effettuate rispecchiano la sola visione dell’ autore e non sono da considerarsi invito all’ acquisto o vendita

Enhanced by Zemanta
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...