Petrolio, ancora scorte in rialzo!

Asti, 28 novembre 2013

Gulf Oil Corporation, Waddell Gasoline Plant, ...

Gulf Oil Corporation, Waddell Gasoline Plant, West Texas (Photo credit: SMU Central University Libraries)

Il petrolio WTI scende ancora e si porta al prezzo più basso degli ultimi sei mesi.

Ancora una volta i dati sulle scorte penalizzano il petrolio, che si attesta  a quota 92.25 $/bbl, livello che porta i prezzi molto vicini ad un minimo semestrale.

Gli ultimi rilevamenti mostrano l’ inventario di greggio salire a quota 391.4 milioni di barili con un incremento di 2.95 milioni di barili rispetto alla rilevazione precedente, contro una previsione di 750000 barili stimati dagli analisti.

Cushing

In rialzo anche le scorte a Cushing (Oklahoma) sede del più grande hub di stoccaggio e consegna di petrolio statunitense, dove il rialzo delle scorte porta ad un totale di 40.6 milioni di barili stoccati, livello più alto dal mese di luglio.

Benzina

In crescita anche l’ inventario riguardante la benzina, con un aumento di 1.75 milioni di barili, contro i 500000 rappresentanti la stima media degli analisti; diminuiscono più del previsto i carburanti distillati (heating oil e gasolio), che scendono di 1.67 milioni di barili contro una previsione di 1 milione.

Posizione tecnica contratto gennaio 2014

La violazione della trendline rialzista verde ha generato un’ accelerazione a ribasso dei prezzi i quali si portano al di sotto delle medie mobili di riferimento a 50, 100 e 200 giorni, con la media a 50 giorni che vira decisa a ribasso creando un cross negativo con la media a 100 giorni; I prezzi si muovono all’ interno di un channel ribassista (linee tratteggiate blu nel grafico); interessante la formazione con successiva rottura di un rettangolo ribassista il quale avrebbe il suo target naturale in corrispondenza della linea tratteggiata rossa a quota 90.65 $/bbl; in senso opposto sarebbe positiva la rottura a rialzo del channel citato in precedenza, condizione primaria per l’ interruzione del ribasso.

WTI 28 novembre

 

 

Annunci

5 risposte a “Petrolio, ancora scorte in rialzo!

  1. Qualche notizia anche sul Brent?

    Ormai lo SPREAD Brent/Crude Oil sta diventando imbarazzante…. tecnicamente non dovrebbe superaregli 1,22 poi dovrebbe invertire
    verso gli 1,10…..

    • Ciao cerca sul sito l articolo di lunedì mattina sull accordo in Iran

      • si, dopo l’accordo lunedì è crollato ed ha fatto un gap down dopo l
        ci si aspettava la continuazione del ribasso visto che era salito causa tensioni iran e libia, ed ora la situazione sembrava più tranquilla… ma evidentemente non è così…..

      • Mio personalissimo parere la tensione rimarrà alta ancora per un bel po’ su questo spread. Fino a quando non scendono le scorte usa il wti non è messo bene! Ovviamente gli eccessi vengono riassorbiti ma la tensione per ora credo rimarrà elevata, ripeto mio personale parere. Se ti va bene domani guardo il brent e ti mando tutto via mail

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...