Cotone: piove sull’ India…tempesta sui futures! 4 Novembre 2013

Asti, 4 novembre 2013

La produzione di cotone in India si propone in sensibile aumento, il secondo produttore al mondo si appresta a concludere un raccolto record.

Il commissario per il settore tessile indiano AB Joshi è chiaro nelle sue dichiarazioni al Cotton Advisory Board: la produzione è in aumento e sarà record , a 37.5 milioni di balle, un milione in più rispetto alla stagione 2012 – 2013.

Il raccolto è stato favorito dal passaggio dei monsoni, che hanno donato ai coltivatori la più grande quantità di pioggia da sei anni a questa parte nel periodo che va da giugno a settembre (dati forniti da India Meteorological Department).

Export

L’ esportazione di cotone è stimata in diminuzione dell’ 11% rispetto all’ anno precedente, con la Cina che cala l’ import in modo più che sensibile; il raccolto attuale, secondo una stima della Cotton Association of India, può spingersi sino a 38.1 milioni di balle, con le riserve globali che potrebbero arrivare a 94.7 milioni di balle in seguito ad un consumo stimato di 109.5 milioni di balle, cifra nettamente inferiore alla stima del raccolto globale che dovrebbe essere di 117.4 milioni di balle.

Posizione tecnica (contratto in scadenza a dicembre 2013).

I dati precedentemente esposti enfatizzano il momento negativo che sta attraversando il Cotton future, che termina la sessione di venerdì con un ulteriore calo attestandosi a quota 76.58 USd/lb.

Il grafico dei prezzi si mostra impietoso, con la media mobile a 50 gg che taglia a ribasso la media a 100 giorni prima e la media a 200 giorni dopo; cross negativo in corso anche tra la media a 100 giorni e la media a 200 giorni, il tutto con l’ indice di forza relativa a 14gg che sprofonda in ipervenduto a quota 18.5 punti.

Cotton 4 novembre SMA

Analizzando la salita iniziata a giugno 2012 possiamo vedere come i corsi si siano rapidamente portati al di sotto del ritracciamento al 61.8% del movimento rialzista culminato nei massimi di settembre 2013.

Attualmente pare difficile mettere in cantiere eventuali inversioni di tendenza e rimanere alla finestra pare essere la soluzione migliore, osservando i livelli di supporto che possiamo collocare a quota 70.7 USd/lb (dove si formerebbe un interessante doppio minimo) con step intermedio a quota 74.35 USd/lb; in senso opposto prima resistenza a quota 79.67 USd/lb, dove corre il 61.8% di ritracciamento del movimento ascendente considerato in questa analisi.

Cotton 4 novembre fibo

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...