Gold future: la doccia fredda di Bernanke. Analisi al 22 maggio 2013

Il Gold future termina la sessione del 22 maggio in territorio negativo, in una giornata a due facce: nella prima una forte euforia ha portato il metallo giallo sino ai massimi a 1414.4 $/t.oz, nella seconda le parole di Bernanke raffreddano il mercato che rapidamente ritraccia, scende sotto la parità sui minimi a 1354.5 $/t.oz e poi recupera timidamente andando a segnare un prezzo di chiusura di 1369.8 $/t.oz.; i timori di un rallentamento degli stimoli monetari della Fed hanno quindi la meglio e stemperano con decisione l’ euforia dei compratori.

L’ analisi della sessione odierna tramite livelli di Fibonacci risulta sicuramente interessante, poiché è evidente nel grafico come i massimi odierni corrispondano in maniera pressochè perfetta al ritracciamento del 50% del segnale short del 15 aprile. La situazione rimane negativa con i prezzi al di sotto di una ripida trendline discendente (linea tratteggiata viola nel grafico) e con il supporto corrispondente all’ estensione al 261.8% del segnale short del 12 aprile (1349 $/t.oz) che viene per l’ ennesima volta messo alla prova; una violazione di tale supporto potenzialmente potrebbe portare i prezzi a testare i minimi del 16 aprile a 1321.6 $/t.oz, livello questo che si porrebbe come ultimo freno prima di ulteriori allunghi ribassisti.

L’ analisi tramite oscillatore Ichimoku risulta invariata, con i prezzi al di sotto delle medie mobili Tenkan e Kijun Sen ( a tal proposito si noti come la Kijun Sen abbia svolto oggi la funzione di resistenza al recupero dei prezzi ), confermando così la view negativa sul metallo giallo. L’ analisi tecnica continua a mostrare i prezzi al disotto delle principali medie mobili di riferimento a 50,100 e 200 giorni con l’ indice di forza relativa a 14 giorni (RSI 14) che piega nuovamente verso il basso verso l’ area di ipervenduto.

In base a quanto esposto in precedenza possiamo collocare i primi supporti a quota 1349 $/t.oz ed a 132.6 $/t.oz; in senso opposto una risalita dei prezzi incontrerà le prime resistenze in corrispondenza della  trendline discendente viola e successivamente a quota  1415.3  $/t.oz (50% del seganle short del 15 aprile).

Ricordo ai lettori interessati alle commodities agricole l’ aggiornamento meteo U.S.D.A. al 21 maggio 2013 disponibile per il download nell’ apposita sezione del sito.

Gold 22 5 ichi Gold 22 5 dettaglio Gold 22 5 complex

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...